Nato a Reggio Emilia nel 1956 e laureato alla Facoltà di Architettura di Firenze nel 1980, fonda le sue radici culturali sui principi di rinnovamento espressi dalla rivista “Chiesa e Quartiere” di Bologna e sul rapporto di stretta collaborazione con il prof. arch. Giorgio Trebbi, protagonista con il Cardinal Lercaro del Laboratorio Liturgico Bolognese.Sin dalle prime esperienze , agli inizi degli anni ottanta, è impegnato nella salvaguardia dei Beni Culturali, in continua sinergia con le Soprintendenze nei numerosi cantieri di restauro in cui è rivolta particolare attenzione ai materiali storici, alle tecniche tradizionali e al dialogo con le maestranze. Si specializza nel restauro di chiese approfondendo lo studio dell’adeguamento liturgico, collaborando con l’Ufficio Nazionale per i Beni culturali della C.E.I. e partecipando attivamente alle “Settimane di Studio” dell’Associazione Professori di Liturgia (APL); le opere più significative di restauro e adeguamento liturgico sono realizzate in Assisi (Tempio di Santa Maria Sopra Minerva), Todi (Spineta di San Francesco), Terni (Speco di San Francesco di Narni) e Lanciano (Santuario del Miracolo Eucaristico), interpretando creativamente le indicazioni dei liturgisti prof. Silvano Maggiani O.S.M. e prof. Enrico Mazza.Dal 1996 al 2001 è stato impegnato, inoltre, su tutto il territorio Reggiano per interventi di salvaguardia e consolidamento statico in numerose Chiese terremotate per garantirne l’integrità stessa.Realizza nel 2004 l’adeguamento degli spazi liturgici della Cattedrale di Santo Stefano a Prato in dialogo con l’artista americano Robert Morris e il liturgista prof. Silvano Maggiani O.S.M.Nel giugno del 2007 è invitato dalla prof. M. Antonietta Crippa ad esporre gli studi di archeo-astronomia riguardanti il complesso seicentesco dei SS. Girolamo e Vitale in Reggio Emilia al Seminario internazionale “Coscienza storica e nuove tecnologie” organizzato dal Politecnico di Milano.Collabora con il Dipartimento di Architettura e Pianificazione Territoriale dell’Università di Ingegneria di Bologna ad un laboratorio progettuale sullo spazio sacro all’interno di un modulo didattico interdisciplinare dal titolo “Progetto dei luoghi e spazi del sacro” a.a. 2008-2009 La ricerca progettuale si affina nello studio del rapporto tra l’arte e lo spazio architettonico, instaurando una preziosa collaborazione con artisti a livello nazionale ed internazionale.E’ chiamato al Monastero di Camaldoli alla Settimana liturgico-pastorale per affrontare temi specifici (“Elementi per progettare i luoghi della celebrazione” -2006, “L’altare” -2007, “L’ambone” -2008, “Progettare lo spazio di un monastero” -2009) in stretta collaborazione con il liturgista Matteo Ferrari OSB, con il quale ha condotto i lavori più recenti.Ha recentemente concluso la realizzazione della Casa-Chiesa della Comunità Monastica “Piccola Fraternità di Gesù” in località Pian del Levro a Trambileno (Trento).E’ attualmente impegnato nel progetto di restauro e adeguamento degli spazi celebrativi dell’ Eremo seicentesco di Monte Giove (Fano), del Monastero delle Clarisse di Sant’Agata Feltria (Pesaro Urbino), dell’Eremo di Camaldoli (Arezzo), del Santuario di S. Maria del Pozzo a Capurso (Bari), del Santuario del Beato Giacomo a Bitetto (Bari) e della progettazione della nuova aula di culto del Santuario del Beato Giacomo a Bitetto (Bari).Nel corso degli ultimi anni si è specializzato nell’utilizzo di fonti nergetiche alternative, quali impianti geotermici, a biomassa, pannelli fotovoltaici, pannelli solari e microcoogenerazione, inserite all’interno di complessi plurisecolari o nuove realizzazioni (Monastero delle Clarisse, Sant’Agata Feltria (Pesaro Urbino), Eremo di Camaldoli, Camaldoli (Arezzo), Eremo di Monte Giove, Fano (Pesaro Urbino), Casa-Chiesa, Trambileno (Trento).E’ incaricato per studi di progettazione per i lavori di restauro del Monastero di Camaldoli (Arezzo), per il progetto dei lavori di adeguamento degli spazi celebrativi della Cattedrale di S. Donato in Arezzo (Arezzo) e per l’adeguamento ed il restauro della Chiesa dell’Annunciazione in Langhirano (Parma).

Architecture

University of Florence

Building Construction

0 buildings

No posting

Projects by Paolo Bedogni

Architecture
Italy
Mar 15, 2013 - 19:50 • 2189